A tavola con qualità. A Reggio Emilia la presentazione del disegno di legge sulla Ristorazione Collettiva

Image.image004.jpg@01D06C63.21F6D110

Sabato 11 aprile alle ore 9.30 presso il Centro Malaguzzi di Reggio Emilia, si terrà l’incontro “A tavola con la qualità. Quando la ristorazione collettiva educa alla buona salute”.

Promosso da Leana Pignedoli, Vicepresidente della Commissione Agricoltura del Senato e promotrice del primo disegno di legge sulla ristorazione collettiva che verrà presentato nelle prossime settimane, l’incontro vedrà la partecipazione di Carla Rinaldi, presidente di Reggio Children, Leana Pignedoli, Raffaella Curioni, Assessore all’Educazione del Comune di Reggio Emilia, Ilenia Malavasi, Vicepresidente Provincia di Reggio Emilia con delega alla Scuola, Marina Fridel, Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Emilia Romagna, Roberto Copparoni, Direzione generale Sicurezza degli alimenti del Ministero della Salute, Chiara Nasi, Presidente CIR food e componente di ORiCoN, Osservatorio Ristorazione Collettiva e Nutrizione.

Risponderanno, inoltre, alle domande del pubblico presente Eugenio Dalli Cardillo, Avvocato specializzato in contrattualistica pubblica e appalti e Claudio Ragone, Esperto di Diritto UE e diritto comparato in materia di appalti. Concluderà il senatore Giorgio Pagliari, relatore del DDL sulla riforma della Pubblica Amministrazione.

“I profondi cambiamenti dello stile di vita delle famiglie e dei singoli  – spiega Leana Pignedoli – hanno determinato, per un numero sempre più crescente di individui, la necessità di consumare almeno un pasto fuori casa utilizzando i servizi della ristorazione collettiva. Un servizio che diventa uno straordinario veicolo per incidere positivamente sulle scelte e le tendenze alimentari dei cittadini e dunque un servizio con una forte valenza pubblica. Soprattutto per la scuola una occasione, quella del pranzo, in cui si sommano valenze sociali educative e un contributo alla buona alimentazione e quindi alla buona salute. Per queste ragioni credo sia importante investire e porre attenzione a questo settore evitando che i tagli nel pubblico penalizzino i livelli di qualità dei servizi, approfondendo modalità di assegnazioni che non siano le procedure di gara al massimo ribasso. L’incontro di sabato sarà l’occasione per un confronto sulla bozza di disegno di legge, con tutti gli attori coinvolti: le istituzioni pubbliche, che definiscono livelli dei servizi, le istituzioni sanitarie e scolastiche, i fornitori di servizi e delle materie prime. Auspico – conclude Pignedoli – anche la partecipazione dei fruitori, a partire dai genitori dei tantissimi bambini che usufruiscono del servizio di mense scolastiche ogni giorno. Sarebbe davvero un ottimo punto di partenza”.


Rispondi