Aree di interesse

Pagamenti

Le aziende della ristorazione collettiva sperimentano serie criticità a causa dei ritardati pagamenti della Pubblica Amministrazione, che nel 30% dei casi avvengono addirittura a 300 giorni. La criticità è acuita dalla recente introduzione di norme che obbligano le aziende stesse a pagare i loro fornitori entro termini perentori. La normativa che regolamenta i termini di pagamento delle amministrazioni pubbliche va nella giusta direzione, ma a quella norma va data effettività: spending review e patto di stabilità interna rischiano infatti di trasformare quella normativa in lettera morta, la soluzione è modulare quelle previsioni nella direzione di consentire alle amministrazioni pubbliche le spese per i servizi sociali e alla persona. Garantire la sostenibilità finanziaria delle aziende della ristorazione collettiva significa garantire stipendi e occupazione di oltre 70.000 persone, con ricadute evidenti a tutti in termini di coesione sociale e consumi interni.

Bandi

I bandi proposti dalle amministrazioni pubbliche mostrano un livello costantemente crescente di complessità, senza contare la grande eterogeneità. Sarebbe nell’interesse di tutti la costruzione di un dialogo con le aziende, finalizzato alla messa a punto di linee guida nazionali che permettano di armonizzare la costruzione dei bandi. La situazione attuale porta numerose e diverse conseguenze negative, tra le quali non si possono tacere i costi dell’inevitabile contenzioso e frequenti incertezze nell’erogazione del servizio.

Sprechi

Gli sprechi alimentari sono un fenomeno che non riguarda solo la ristorazione collettiva, e considerato il costo che comportano richiedono una riflessione e una forte azione. Le aziende di Oricon da sole possono proporre elementi di valutazione e soluzione, ma è chiaro che un’azione realmente efficace richieda il concorso di tutti i soggetti coinvolti, a cominciare dalle pubbliche amministrazioni. L’Osservatorio si propone per avviare un dialogo a largo raggio, che nel caso specifico della ristorazione collettiva prenda in esame tutte le criticità relative allo spreco alimentare, inclusa la possibilità/impossibilità di destinazione ad altro uso.

Educazione alimentare

L’educazione alimentare e una corretta nutrizione, in particolare quando si parla delle fasce più giovani e più deboli della popolazione, sono valori in senso economico e sociale. Oricon si vuole porre come punto di riferimento per l’educazione alimentare in primo luogo nelle scuole, per indirizzare problematiche quali l’obesità infantile e lo spreco alimentare, con possibili ed evidenti ricadute positive per la salute (in primo luogo dei bambini) e sui costi sanitari che da queste problematiche derivano.